Accedi al sito
Serve aiuto?
L'equipe riabilitativa del Centro Medicina Psicosomatica ha da sempre posto l'attenzione sul 'progetto riabilitativo alla persona formulando un approccio che si prendesse cura dell'individuo piuttosto che curare semplicemente il sintomo legato all'evento patologico. L'iter riabilitativo interdisciplinare valuta le risorse positive delle capacità residue perchè si possano ottenere strategie funzionali atte ad interagire con il mondo circostante conservando la propria dignità di persona attraverso stili di vita consoni alle proprie radici.
Il Centro Medicina Psicosomatica da sempre stimola il tessuto sociale a che il disabile e la sua famiglia possano ottenere una naturale collocazione fatta di pari opportunità.

Il Centro, nel rispetto di una moderna visione della riabilitazione, è organizzato per la presa in carico di persone disabili di ogni età, in ogni fase della loro storia clinica, fornendo i livelli assistenziali, la tipologia e la modalità di erogazione delle cure riabilitative più idonee ad ottenere per ogni singola persona la massima riduzione della disabilità e la minimizzazione dell'handicap.

Il Centro promuove l'aggiornamento scientifico e la crescita culturale degli operatori sanitari e sociali della riabilitazione nonchè la diffusione nella società delle conoscenze scientifiche relative alla disabilità, alla riabilitazione e agli interventi necessari ad impedire che le disabilità residue si traducano in uno svantaggio permanente che impedisca l'inserimento/reinserimento della persona disabile in famiglia, nella scuola, nel mondo del lavoro, nelle attività culturali e in quelle ludiche e sportive.

Il modello organizzativo adottato deve favorire lo sviluppo di rapporti umani tra gli operatori e tra questi e le persone assistite. A tale scopo è presente una formazione permanente del personale sia per il miglioramento professionale che per i problemi relazionali con la persona assistita.
 

Crediamo che occuparsi delle persone significhi occuparsi della loro qualità della vita: non solo curare... ma prendersi cura!