Accedi al sito
Serve aiuto?
La terapia per mezzo del cavallo, produce effetti su tre livelli: neuromotorio, neuropsicologico e relazionale.

Il contatto con il cavallo libera e promuove l’ancestrale linguaggio del corpo, ricco di significati e simboli a grande rilevanza comunicativa, favorendo l’apertura al mondo della relazione e fornendo una visione diversa di ciò che ci circonda, che viene visto dall’alto di una posizione sicura e dominante. In questa prospettiva è sempre presente una sollecitazione globale di tutto l’organismo.

All’atto pratico, l’utilizzo del cavallo per la quasi totalità dei quadri patologici (disturbi neuromotori, disturbi relazionali e comportamentali) è uno strumento di lavoro ad ampio spettro di azione con poche controindicazioni specifiche.

In particolare, le principali risultanze riabilitative si traducono nell’inserimento sociale del diversamente abile, attraverso lo sviluppo della capacità di gestione autonoma delle relazioni sociali che si realizza in vari livelli: esperienziale, espressività, creatività, miglioramento del livello di autostima.